Lunghezza: 230 mt (sviluppo)

 

Diff: IV, V – V+

Sabato, durante il “Mello Blocco contest”, Riky, Roky (me li scelgo col lanternino io i soci!) ed io , da pessimi boulderisti, abbiamo messo le corde sullo zaino e siamo andati in via.

 

Vedere dall’alto quel brulicare di formichine che si inerpicavano sui loro sassetti… ha avuto il suo perchè!Scherzi a parte la Valle era veramente intasata e ingombra di gente lo scorso fine settimana e , come sempre, è stata una bella festa.
Tornando alla via, posso dire che per quanto corta e di grado non elevato, sia davvero carina. Trattasi dell’unione di due vie, di cui la prima (Stomaco peloso) composta semplicemente da un tiro di 40 mt di placca di IV. Placca appoggiata, lavorata (per quanto può essere lavorata una placca di aderenza), con un chido a metà e un altro chiodo a quasi a ridosso dell’uscita, vicino all’albero su cui si fà la prima sosta. Semplice e affascinante in quanto un po’ psicologica per via delle protezioni lontane.

 

Attacca poi sopra l’Alba del Nirvana, tutta granito fessure. Solo soste a chiodi (belle e sicure!) e un paio di chiodi (mi ricordo solo quelli…) per il resto della via. Proteggibilissima con una serie completa di friend.
Gli ultimi due tiri sono a ridosso di un paretone leggermente strapiombante, percorribili tenendo la fessura che funge da punto di giunzione tra la parete “che arriva” e quella che sale imponete.
Molto estetica a mio parere (soprattutto adatta a servizi fotografici nei quali si vuole far credere di aver fatto una cosa spettacolare 😛 ) Con una doppia, un pezzo di boschetto che porta alla paretina sotto e un’altra doppia di 50 mt. si è nuovamente a terra.

Grazie ai miei compagni Riky e Roky!!

 

Ta’

Condividi