lungh: 180 mt
Diff: 6a (5b obbl.)

Non era certo l’obiettivo della giornata… però meglio che tornare a casa a bocca asciutta (a causa della roccia bagnata dai temporali di passaggio nel corso della notte).
Il Muro dei misteri, con le sue Dottor Panzina, Il futuro è là e El Veronika continuano ad aspettarmi… Spero non passi ancora un anno prima di poter tornare però!!!

La via fatta si trova sulla parete chiamata “I Pilastri del lago”, dopo la galleria sul sentiero che, passata la diga, porta in Val Poschiavina.
E’ una linea molto semplice e ben protetta. Inoltre, in caso di pioggia, queste sono le placche che asciugano più velocemente. Sole a partire da mezzogiorno.

Nei casi più sfortunati, cioè quelli in cui si scende dalla macchina e inizia a piovere, ma non troppo (ma rende comunque le vie impraticabili, è da tenere presente la Falesia del deposito inerti (localizzata proprio di fronte al parcheggio, dall’altra parte del lago): gradi dal 5c al 7b, tiri da 15-20 mt, 10-15 min di avvicinamento partendo dal parcheggio della diga.

Ta’

ViaVai

 

Riki e Marta su ViaVai

 

 

Falesia del Deposito inerti

 

Deposito inerti, 6a

 

Deposito inerti, 6b+

Source: New feed

Condividi