Tanti già lo sanno. Da qualche mese ho sostituito il mio I-Phone con un più pesante e ingombrante Crosscall. Che risponde maggiormente all’utilizzo che io faccio dello smartphone, ovvero un utilizzo (quasi) estremo. Chi mi conosce lo sa bene: passo dai giri in quota con le pelli di foca alla scalata, dai trekking alla bike. Il timore era che il sistema Android con il tempo, ma soprattutto con la mole di materiale che ho caricato (tra musica e foto), rallentasse. Per ora tutto funziona a dovere e il passaggio da una schermata all’altra rimane veloce ed efficiente.

Da poco ho iniziato ad utilizzare anche gli auricolari IPX6 per quando corro oppure durante i giri in bike. Si posizionano bene nell’orecchio e grazie al silicone sono morbidi (quindi non fanno male) e non si muovono. La qualità del suono è eccellente. Il cavo decisamente lungo (1 metro e 20 cm) permette di posizionare il telefono con il cavo auricolare nella fascia in vita o nello zaino e muoversi comunque agevolmente. Inoltre sono impermeabili, quindi non temono la pioggia. Infine la funzione vivavoce permette di parlare, ricevere chiamate e riagganciare senza doversi fermare e prendere in mano il telefono.

Promossi!

32984732_10216641392776390_249342385044062208_n

Condividi