Meno di 24 ore alla partenza e un sacco di materiale da far stare nello zaino. This is my incasinated life, mi verrebbe da dire! Sarà una avventura, ne sono certa. Ero un po’ preoccupata per quanto riguarda l’integrazione e quindi mi sono fatta consigliare dalla dottoressa Polvara, biologa e nutrizionista, nonchè autrice di un libro che tratta l’alimentazione in quota e in ambienti estremi. Ecco qualche dritta, rubata direttamente da una sua mail … Grazie dottoressa! Vedrò di fare del mio meglio per seguire i suoi consigli e stare bene! E grazie Vitarmonyl per sostenermi in questo viaggio con i vostri prodotti!

Integratori e sali utili da mettere nello zaino:

  • sali per arricchire l’acqua di scioglimento della neve (potassio e magnesio) ma anche può essere utile poche quantità di sale da cucina 
  • integratore di vitamina C almeno 500 mg
  • Integratore multivitaminico da prendere con la colazione del mattino prima di partire
  • barrette con quota proteina del 30% 35% per esempio anche formato pemmican

colazione :  formula polvere caffè /orzo/ te subito pronti da ricostituire con acqua.

                   gallette mais/riso/avena leggere da portare, miele, frutta secca e disidratata

Preparare sempre prima di partire un thermos con te o caffè caldo, con fruttosio e zucchero in medesime quantità ed aggiungere nel caso anche i sali così con piccoli sorsi di tanto in tanto reintegri tutto quello che ti serve senza fermarti troppo.

Durante il giorno: piccoli snack, marmellatine di mela cotogna oppure wafer, carbogel facili da prendere e sciogliere in bocca, formaggio grana già separato in piccoli formati sottovuoto, biscotti separati in piccoli formati.

Quando ti alzi di quota: preferire cose liquide e molli da mettere in bocca e tenere magari sotto la lingua, che si assorbono subito e non fai fatica a masticare. Sopratutto se hai la nausea questo accorgimento ti permette di recuperare subito. 

Pasti pronti da fare quando ti fermi e accampi: noodles, tieni sempre i dadi che comunque nell’acqua si sciolgono bene, aggiungili sempre a piccole dosi che ti permettono di recuperare immediatamente i sali. 

Riso precotto: pesa un pochino. Meglio i cibi liofilizzati tipo polvere di mais e tapioca (molto calorica) oppure fiocchi di patate liofilizzate.

Bresaola o speck a cubetti sottovuoto monoporzionato già pronto.

Un dolce al cioccolato per la sera che ti permette di recuperare le scorte di glicogeno

Condividi