Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.cordadoppia.com/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5763

Un’altra cosa da mettere in agenda per il 2019! Le cose da mettere in questa agenda, negli ultimi mesi si stanno moltiplicando a dismisura, ma che volete che vi dica, a me piace così! Si tratta della prima gara italiana di endurance climbing e si è svolta il fine settimana del 19 e 20 maggio 2018 nella splendida area di Colletta di Castelbianco in Valpennavaire.

La 24 ore Sufferfest, oltre a essere una gara, è stata una grande festa per climber e non, aperta davvero a tutti: curiosi, accompagnatori, bambini, neofiti attratti dalle oltre 1700 vie e 50 falesie presenti nella valle e con difficoltà adatte al principiante come a chi in parete ha già moltissima esperienza.

180520suffer©sarahtarves_S6A2503

La formula è, ovviamente parlando di arrampicata, a coppie. Le squadre si sfidano in parete per 24 ore. Vince chi scala più vie nell’arco del tempo messo a disposizione. E non è mancato chi (perchè la pazzia piace sempre e rende il tutto più goliardico e interessante!) si è presentato a scalare mascherato quasi fosse ad una parata di Carnevale.

Non solo climbing ma anche musica, yoga e tanto altro. Per organizzare l’evento ci sono voluti oltre 10 mesi di lavoro: per scegliere le vie una ad una in base a criteri come sicurezza, varietà di vie per ogni livello, percorsi differenti nelle stesse falesie, per poter mettere assieme partecipanti advanced e intermedi.

Quest’anno ormai è andato… ma io l ho già segnato in agenda per il prossimo!!

180520suffer©sarahtarves_S6A2557

 

Condividi