PROFESSIONE “RIFUGISTA”. UN CORSO GRATIS E ONLINE

Quanti sono quelli che sognano di aprire o gestire un rifugio tutto loro? Avanti alzate la mano, non fate i furbi, so che almeno una volta nella vita lo avete pensato. E sapete perchè lo so? Perchè l’ho pensato anche io. Più e più volte. L’ho anche proposto al mio compagno, che me lo ha promesso: “Amore, ancora qualche anno e poi lasciamo tutto e apriamo il nostro rifugio!”. Chi ama la montagna non può non essere affascinato da questa professione che mette a stretto contatto con il territorio e i suoi frequentatori. Anche se, capita spesso, chi sogna il rifugio non ha mai lavorato in rifugio e non sa (e neppure immagina) quanto possa essere duro alzarsi tutte le mattine alle 4, per le colazioni. E coricarsi (Dio volendo) alle 22, se non hai clienti troppo, troppissimo rumorosi. Non immagina quanto possa essere faticoso vedere tutti partire, la mattina con lo zaino in spalla… Ma tu no, tu devi rimanere lì dentro, per preparare polenta e brasato ai clienti del mezzogiorno. Non immagina quanto possa essere fastidioso pulire i bagni (eeeehhh sì, ci sono pure i bagni e nessuna impresa di pulizie che se ne occupi!!!). Non sa che per ogni danno, in rifugio, non hai l’idraulico o l’elettricista a portata di mano…

Di contro non immagina neanche la gioia nel vedere le persone sorridenti mentre si fanno il giro di amari, la soddisfazione nel ricevere i complimenti per la cucina o per la cura del dettaglio che hai messo nel centro-tavola… La leggerezza nello svegliarsi ogni mattina e vedere le montagne, l’erba, le mucche o gli stambecchi fuori dalla finestra… Chi non ha fatto il rifugista, o almeno l’aiuto rifugista, tutte queste cose non le sa. 

Si terrà intanto in quattro date (23-24-30 novembre, 1 dicembre), il primo corso (gratuito e online) per aspiranti rifugisti, organizzato da Regione Lombardia. Il programma del corso e le modalità per l’iscrizione sono reperibili sul sito internet di Ersaf (Ente regionale Servizi Agricoltura e Foreste).

Importante dire che il corso ha fatto il tutto esaurito non appena uscito il bando e che il prossimo corso (le date sono ancora da definire) si terrà a gennaio 2021. 

Fondamentale sarà capire ora quanto questo corso sia realmente utile e abilitante ma… soprattutto, ci saranno abbastanza rifugi per soddisfare le ambizioni di tutti questi nuovi aspiranti rifugisti 😉

Io mi metto in lista!

Condividi