TORNA LA VUT… E SI FA IN TRE

La VUT? Una gara che consiglierei a tutti. E non perchè l’ho fatta nel 2018 e sono pure salita sul podio (ok… dovevo dirlo… sono cose che succedono una volta nella vita a quelle come me!) ma perchè lascia un ricordo davvero unico e indelebile. Il mio anno fu il 2018… ricordato anche come la grande bomba d’acqua (>>> leggi QUI la VUT parte 1) ma quest’anno potrebbe essere il vostro!

VUT parte 2

VUT parte 3

Io sarò sul percorso, alle partenze e agli arrivi, e farò il tifo per voi!

Il week end da segnare in rosso sul calendario gare è quello di metà luglio, per la precisione da giovedì 15 a sabato 17. Dopo l’anno sabbatico dettato dalla pandemia è comunque servito a testare un nuovo progetto, e così il vulcanico comitato malenco è pronto a rilanciare con due nuovi itinerari che si andranno ad affiancare alla 90K (6000 m D+ 4 punti Itra) disegnata sulle montagne di confine tra Italia e Svizzera.

Proprio così, oltre alla classica VUT, l’edizione 2021 manderà in scena le inedite 100 Miglia del Bernina (160km 12.000 m D+, 6 punti Itra) e la VUT 35 (2700 m D+).

La 100 Miglia è una competizione di rilevante spessore: la prima di questo tipo proposta in Lombardia  per sviluppo e difficoltà. Tra i top runner Oliviero Bosatelli per gli uomini e Lisa Borzani per le quote rosa.  Questa nuova gara partirà giovedì 15 da Piazza Garibaldi a Sondrio, entrerà vigneti di metà costa e nei paesi sino alle alte quote attraversando tutta la testata della Valmalenco, prima di imboccare la parte conclusiva della VUT e concludersi a Caspoggio.

La 35K è stata pensata per chi ama il trail e la velocità, ma non vuole strafare: «Meno chilometri non vuole per forza dire meno spettacolo – ha affermato Fabio Cometti del comitato organizzatore. – Un itinerario disegnato sui sentieri di Lanzada, Chiesa e Caspoggio decisamente più accessibile alla massa dei runner, ma non per questo meno bello.

www.ultravalmalenco.com

 

Condividi