UN DONO DI BENESSERE

Un appuntamento ogni giovedì sera alle 19,30, con un approccio pensato soprattutto (ma non necessariamente) per il pubblico femminile. È questo il REGALO che la wellness coach Barbara Centinara ha deciso di fare a chi, “esaurito” da questo periodo di forti incertezze, vuole cercare di imparare a vedere la vita in maniera più positiva e costruttiva, di trasformare un sassolino (il classico fastidioso sassolino che ti ritrovi nella scarpa) in un trampolino di lancio per spiccare il volo. O anche solo per staccare la testa dalle preoccupazioni e dallo stress quotidiano.

Come ha fatto lei e come, nel mio piccolo, sto cercando di fare anche io. Perché in un periodo storico come questo, in cui le settimane sono scandite da un colore (rosso, arancione o giallo) e i mesi sanno tanto di déjàvu, credo sia necessario trovare una propria modalità per staccare la testa e ripartire. Dedicare del tempo a se stessi, in casa o fuori casa. Si può scegliere di vivere il lockdown in due modi: disperandosi, recriminando contro tutto e tutti e con quel senso di impotenza paralizzante, oppure traendone qualcosa di positivo. Io ho scelto la seconda strada.

Barbara Centinara, insegnate di power yoga e pilates (ma con altri mille attestati, qualifiche e certificazioni >> leggi QUI) con 29 anni di professione alle spalle, ha trovato nel periodo di lockdown forzato di marzo una nuova modalità per gestire il suo lavoro di insegnante e coach.

Lavorando a distanza, con piccolissimi gruppi o lezioni settimanali personalizzate, riesce a vivere la sua professione esattamente come ha sempre desiderato: libera da costrizioni esterne e, soprattutto, praticando da un luogo che le infonde pace e serenità, aiutandola ad aiutare meglio le altre persone.

Sì, perché Barbara sta per trasferirsi a vivere in Valle d’Aosta, tra il verde delle montagne e lontana dalla città. Milanese di nascita, fin da giovane ha scoperto di essere affetta da una malattia rara, la sindrome di Behçet, che costituisce (nella maggior parte delle persone) un grosso limite a diverse attività. Amante dello sport e dell’aria aperta, inziata dalla madre alla pratica dello yoga all’età di 12 anni, con la piena maturazione Barbara ha deciso di prendere in mano la sua vita e di vivere davvero la vita, e non di “lasciarla tra-scorrere”.

Le lezioni del giovedì durano 60 minuti, sono gratuite e praticabili da qualsiasi luogo grazie a un collegamento su zoom. Ogni giovedì sarà monotematico, quindi non è necessario seguirle tutte, anche se di fatto, nella loro completezza, daranno il valore aggiunto a questo percorso. Solo power yoga e rilassamento? No, ci saranno anche esercizio mentali e, ogni volta, qualcuno che tratterà brevi parti dedicate a nutriceutica e benessere.

Se siete curiosi la prima lezione è questa sera, giovedì 5 alle 19.30, le altre a seguire. Per avere il link basta un messaggio con il vostro indirizzo mail. A questa sera 😉

Condividi